top of page

Sylvia Cempini

  • Facebook
  • Instagram

VIOLONCELLO

Sylvia Cempini è nata a Recanati da una famiglia di musicisti professionisti. Ha iniziato a suonare il violoncello all'età di quattro anni con Jan Peter Close e Karin Sassmannshaus a Monaco.

Successivamente ha continuato la sua formazione a Monaco con Rupert Buchner, Anja Fabricius e Hanno Simons.

 

Dopo aver conseguito la laurea triennale nella classe di René Berman nel 2015, conclude con successo i suoi studi presso la Codarts hogeschool voor de kunsten di Rotterdam conseguendo un master nella classe di Herre-Jan Stegenga.

Sylvia si è esibita regolarmente con diverse orchestre da camera, operistiche e sinfoniche tedesche, olandesi e italiane, come l'Orchestre national de l'Opéra de Paris, la Rundfunkorchester des Bayerischen Rundfunks, l'Orchestre der Klangverwaltung, il Bach Collegium di Monaco, la Rossini Festival Orchestra, la Metropole Orchestra, la Niederbayerische Philharmonie, la Mannheimer Philharmoniker, la Hofer Symphoniker, l'Orchestre Pasdeloup de Paris, la Jewish Chamber Orchestra di Monaco e l'Ensemble Blauer Reiter, e ha preso parte a diversi progetti della Bayerische Staatsoper.

Dal 2021 partecipa regolarmente a produzioni e concerti dell'Orchestre National de l'Opéra de Paris.

 

Si è esibita in varie formazioni in rinomate sale da concerto, come al Concertgebouw, al Palais Garnier, all'Opera Bastille, alla Philhamonie Muenchen, alla Philharmonie de Paris, al Prinzegententheater, alla Philharmonie Berlin, alla Tonhalle Duesseldorf, al KKL Luzern, al Prinzregententheater Muenchen , l'Herkulessaal di Monaco, la sala da concerto de Doelen (Rotterdam) e il Musikverein (Vienna), sotto la direzione, tra gli altri, di Gustavo Dudamel, Kent Nagano, Roberto Abbado, Philippe Jordan e Enoch von und zu Guttenberg.

Inoltre Sylvia si è esibita in importanti Festival, come il Menuhin Festival (Gstaad), il Rheingau Festival, il Chiemsee Festival e il Rossini Opera Festival (Pesaro).

 

Nel 2012 e nel 2013 ha fatto parte dell'EMF International Youth Orchestra in Italia, dove ha ottenuto ogni anno una borsa di studio.

Nel 2014 ha vinto, come membro della Britten Youth String Orchestra, il primo premio al SCL International Youth-Festival di Vienna, nella categoria orchestra d'archi.

Nel 2016 entra alla Metropole Orchestra Academy.

Oltre a suonare l'orchestra, Sylvia è una musicista da camera dedicata.

Dal 2014 è violoncellista ufficiale dello Shalom Ensemble (Monaco di Baviera) e del trio Camille Claudel con la pianista Roberta Ropa e la violinista Susanne Gargerle.

All'interno di varie formazioni si è esibita più volte nella radio e televisione nazionale olandese, tra cui per la famiglia reale olandese.

 

Nel 2017 Sylvia ha fondato insieme alla clarinettista Letizia Elsa Maulà il “New Phoenix Ensemble”, con il quale si esibisce regolarmente nei Paesi Bassi, Germania, Italia e Spagna e  nella radio e nella televisione.

 

Inoltre, Sylvia tiene regolarmente recital solistici internazionali.

Nel 2016 Sylvia ha eseguito più volte con grande successo il Concerto per violoncello di Haydn in Re maggiore come solista, in luoghi come l'Hubertussaal di Monaco.

Insieme al partner del duo Yaroslav Kolpakov ha tenuto numerosi recital nei Paesi Bassi, in Germania e in Lettonia.

 

Nel 2020 Sylvia ha ottenuto una borsa di studio per artisti dalla fondazione tedesca "Musikfonds" e nel 2021 un premio dalla fondazione olandese "Fonds Podiumkunsten" per il suo Ensemble e due premi dalla fondazione "Droom en Daad" per artisti con sede a Rotterdam che offrono un contributo culturale contributo alla città.

C7662346-F443-4038-929C-CF40F8955243_1_201_a.jpeg
bottom of page